Altri dolori

Mal di testa, ernia del disco, dolori alla spalla o altri disturbi a ossa, muscoli o articolazioni ti affliggono e limitano la qualità della tua vita?

Spesso sono sintomi per i quali l'unica soluzione sembrerebbe essere il ricorso frequente a farmaci o un intervento chirurgico.

In realtà imparare a riconoscerli  è fondamentale per poi stimolare la naturale capacità di guarigione e rigenerazione dell’organismo, ridando sollievo e riportandolo in equilibrio.


Mal di testa

La cefalea, solitamente detta mal di testa, si può presentare in forme assai diverse.

Poche persone sanno, però, che la cefalea in assoluto più comune è quella che si origina dalla tensione muscolare cervicale, chiamata cefalea muscolo-tensiva.

Vi è inoltre una tipologia specifica di cefalea denominata emicrania.

Approfondiremo quindi queste due frequenti forme.


Cefalea muscolo-tensiva


Spesso viene descritta come un dolore di tipo oppressivo da lieve a moderato, simile ad una fascia stretta intorno alla testa.

Le caratteristiche più comuni includono:

  • inizio graduale del dolore;
  • dolore da lieve a moderato;
  • dolore o senso di pressione costante alla testa.

Quando il dolore si protrae periodicamente i sintomi si fanno più accentuati e possono influenzare negativamente il proprio stile di vita. Si può associare quindi:

  • difficoltà a dormire;
  • stanchezza cronica;
  • difficoltà a concentrarsi;
  • dolore muscolare al collo e alle spalle;
  • lieve intolleranza alla luce e al rumore.

Essendo un mal di testa correlato alla tensione muscolare cervicale, spesso coloro che ne soffrono hanno una ridotta gamma di movimenti nel collo.

Altri sintomi associati alle forme più gravi includono:

  • nausea;
  • visione offuscata;
  • vertigini;
  • scarsa concentrazione.

Una persistente tensione muscolare cervicale in un paziente con precedente artrosi e discopatie possono portare ad una compressione delle radici nervose, provocando un dolore simile ad una scossa (nevralgia).


Emicrania

L’emicrania è un disturbo piuttosto frequente.

L’etimologia significa propriamente metà cranio, infatti il dolore caratteristicamente si distribuisce su un solo lato del viso. 

Vogliamo rimarcare che assai frequentemente un dolore su metà testa viene confuso per emicrania dal paziente, quando invece si tratta di altro.

Per definire un disturbo emicrania è necessaria una diagnosi medica. Pertanto, emicrania non è sinonimo di cefalea.

L’attacco acuto di emicrania ha tipicamente alcuni fattori scatenanti. I principali sono variazioni ormonali, assenza di sonno, clima, digiuno e alcol.

Si riscontra spesso una base ereditaria (madre, padre o parenti di primo grado hanno sofferto di emicrania).

Se non viene trattata adeguatamente può avere un impatto significativo sulla qualità della propria vita.

I sintomi comuni includono:

  • dolore pulsante di elevata intensità associato a nausea;
  • dolore isolato su un lato della testa;
  • dolore aggravato dal movimento, luce e suono.

Ernia del disco - sciatalgia

Molti pazienti che soffrono di lombalgie oppure cervicalgie non sono consapevoli che il loro dolore sia legato a un eccessivo sforzo articolare lombare o cervicale, o a problemi con uno dei loro dischi intervertebrali. 

La protrusione del disco e/o l’ernia discale è in realtà una lesione molto comune. Nel caso specifico lombare, quando sintomatica, si denomina lombo-sciatalgia

I sintomi più rappresentativi sono:

  • dolore irradiato all’arto;
  • debolezza e/o formicolio agli arti;
  • spasmi muscolari. 

Disturbi muscoloscheletrici lavorativi

Sono causati da un sovraccarico biomeccanico perpetuato nel tempo, che può dare origine a molti tipi diversi di dolore muscoloscheletrico, a seconda di quali siano i distretti maggiormente stressati (esempio: lombalgia, cervicalgia, etc).

Una postura scorretta, ovvero il posizionamento squilibrato dei diversi segmenti del corpo, di frequente favorisce l’insorgenza di questi disturbi. 

Altri fattori predisponenti sono:

  • essere sovrappeso;
  • seduto al computer per un lungo periodo;
  • posizionamento del corpo mentre si è alla scrivania;
  • mancanza di esercizio o movimento.

Dolore alla spalla

La spalla è l’articolazione con la maggiore possibilità di movimento di tutto il corpo, il più delle volte, però, non è sostenuta da un comparto muscolare sufficientemente robusto. 

Questo è il motivo per il quale manifestazioni dolorose alla spalla sono estremamente frequenti, a qualunque età. Le cause principali sono legate a movimenti ripetuti o a sforzi articolari eccessivi

Può essere prevalentemente notturno o diurno con acutizzazione alla mobilitazione passiva o attiva del arto. Insorge senza causa apparente o in seguito a un evento traumatico, variazioni climatiche, posture viziate o intensa attività dei muscoli della spalla.